Crediti

                    N.B. Chi volesse proporsi per aiutare, migliorare od integrare il sito, sarà benvenuto.

Gregorio Pezzo Amministratore sito e Web Master

 

 

Anna Mondschein Art-Design

 

 

 


 

3 thoughts on “Crediti

  • 6 Settembre 2012 at 00:03
    Permalink

    Il sito è sicuramente molto bello per le fotografie che illustrano l’architettura delle contrade. E’ come un libro da sfogliare e più lo sfogli più t’innamori di questi paesaggi che formano un unicum inimitabile. Guardando queste splendide immagini viene veramente voglia di buttare all’aria tutto e venire lì a soggiornare con voi tutto l’anno.

    Reply
  • 21 Ottobre 2019 at 07:07
    Permalink

    buongiorno, ho casa ad Ucchesi e vi ringrazio per il bellissimo lavoro che fate sul comune di Vadiporro. Camminando da Ucchesi a Laorno mi sono imbattuto in segnaletica che farebbe passare da queste contrade il Cammino da Chiampo alla Madonna della Corona. Sapete chi ha posizionato i segnali (frecce gialle in vampo rosso) ? vorrei l’intera mappa del percorso ma non la trovo (nel web altri percorsi tagliano fuori queste contrade).
    Una curiosità per integrare le note sulla Contrada di Ucchesi, che confermerebbe il tracciato delle frecce. La casa con le imposte verdi in mezzo alla contrada, che ha come ingresso un bel portale in pietra con la data 1707, era anticamente un ostello per i pellegrini che dall’est andavano alla Corona. L’attuale proprietario , Renzo Scardoni, nato qui, si ricorda di questo via vai dalla Jugoslavia e delle camerette per i pellegrini posizionate al primo piano.
    Mi oiacerebbe se mi contattaste 3401597410

    Reply
    • valdiporro
      22 Ottobre 2019 at 16:42
      Permalink

      Buongiorno,
      il sentiero dei “Due santuari” collegava il santuario di Chiampo con quello dell Madonna della Corona. Se desidera può trovare il percorso completo qui: https://my.viewranger.com/route/details/MTY4Mjk5Ng==?locale=it

      L’itinerario, di circa 60 Km intersecava la strada che dagli Ucchesi porta a Laorno, salendo dal Vajo de Squaranto e proseguendo fino alla contrada Grietz, per poi proseguire.

      Infine grazie per l’informazione sull’Ostello, sarà nostra premura integrare la storia della contrada.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *